Musica "G. Verdi" como



Download 15.44 Kb.
Date conversion16.04.2016
Size15.44 Kb.




CONSERVATORIO di MUSICA “G. VERDI” – COMO

Istituto Superiore di Studi Musicali





Denominazione del corso: Percezione uditiva dello spazio, sistemi elettroacustici di diffusione e spazializzazione del suono

Attività formativa caratterizzante

Ciclo accademico: Biennio di II livello in musica elettronica e tecnologie del suono
Codice: B03Z002
Docenti: Sylviane Sapir
Ore complessive: 30 n. lezioni: 12 CFA attribuiti: 10

Obiettivi
Obiettivo del corso è l’approfondimento teorico, tecnologico e tecnico dei sistemi di diffusione per l’emulazione di spazi acustici virtuali per la diffusione sonora musicale, partendo dall’analisi dei modelli percettivi fino alla implementazione di sistemi di diffusione elettroacustici per la spazializzazione del suono.

Programma

Il segnale audio, livelli sonori, elementi di acustica architettonica e percezione uditiva di sorgenti audio in spazi limitati.

Riflessione, diffrazione, rifrazione e riverberazione . Diffusione del suono.

I due aspetti della percezione spaziale del suono. Localizzazione di una sorgente sonora. Caratteristiche dell’ambiente. Lateralizzazione binaurale. Differenza interaurale di tempo. Differenza interaurale d’intensità. Differenza interaurale di spettro. Percezione della distanza. Effetto di precedenza e fusione temporale. Battimenti binaurali e sensibilità alle differenze interaurali di fase. Influenza della visione nella localizzazione.

Tipologie di sorgenti audio e diffusione acustica ed elettroacustica. La strumentazione elettroacustica per la diffusione audio: altoparlanti, diffusori ed amplificatori, sistemi di altoparlanti, console di missaggio, processori, cavi e connessioni.

Disegno compositivo, con sistemi di diffusione elettroacustica, di ambienti acustici virtuali e di sorgenti sonore in movimento. Disegno di sistemi di diffusione elettroacustica in relazione a spazi architettonici.

Tecniche di spazializzazione del suono e elaborazione di segnali audio analogici e digitali in relazione alla creazione del movimento di sorgenti audio virtuali in spazi acustici virtuali.

Musica e spazio: storia della relazione intrinseca ed estrinseca fra il repertorio musicale storico e contemporaneo e lo spazio.



Esame

Le prove di verifica consistono di una prova scritta, che verte su tutti gli argomenti trattati nel corso, ed una prova pratica che consiste nella progettazione della installazione di un sistema di diffusione con relativo ambiente di controllo via software, in relazione a specifiche date: sorgenti audio, caratteristiche dello spazio architettonico, tipo di diffusione e movimenti delle sorgenti virtuali nello spazio.




Bibliografia

CHOWNING J. M., The simulation of moving sound sources. In Journal of the Audio Engineering Society, volume 19, pages 2–6, 1971.

BLAUERT J., Spatial Hearing, MIT Press, Cambridge, MA, 1983.

PIERCE R., The science of musical sound, traduzione italiana: La scienza del suono, Zanichelli editore, Bologna, 1987.

BEGAULT D. R., 3-D Sound For Virtual Reality and Multimedia, Cambridge, MA, 1994.

EVEREST A. F., Manuale di acustica. Concetti fondamentali e acustica degli interni, Hoepli, 1996.


CHADABE J., Electric Sound: The Past and Promise of Electronic Music. Prentice Hall, 1997.


ZVONAR R., An extremely brief history of spatial music in the 20th century. Surround Professional Magazine, 2000.

RICHARD, ANDRE, Guide pratique de la sonorisation, Édition Eyrolles, Paris, 2003.


NICOLAO UMBERTO, Teoria dei sistemi di altoparlanti per sound reinforcement: dal subwoofer al cluster, Editrice Il Rostro, Milano, 2003.


WHITAKER, JERRY C., Manuale di produzione audio, Ulrico Hoepli Editore, Milano,2004


Via Cadorna, 4 22100 - COMO Tel. 031279827


The database is protected by copyright ©essaydocs.org 2016
send message

    Main page